FRITTATA CON PATATE, BIETOLA E CURRY

Non sopporto le persone che sono solite “rigirare la frittata”… A me la frittata piace solo mangiarla e ho trovato un modo per evitare di rigirarla anche in senso non figurato. Basta scegliere il forno anziché la padella e oltretutto vi assicuro che il risultato è davvero eccezionale. Spesso la adotto come soluzione salva-cena. Quando torno a casa la sera e mi mancano le idee o più semplicemente ho più fretta del solito, apro il frigo e con una o più verdure, le uova (di cui ne ho sempre in abbondanza avendo amici allevatori), qualche erba aromatica e/o spezia riesco a portare in tavola una cenetta golosa e sostanziosa e in ufficio una lunch box deliziosa. Basta abbondare con le dosi e vi farete la scorta per i giorni successivi. Non a caso oggi ve la propongo con la bietola, ortaggio tipicamente autunnale, molto versatile in cucina e vero e proprio toccasana per la ricca presenza di vitamine, sali minerali e fibre.


INGREDIENTI (per 4 porzioni)

  • 6 uova
  • 2 patate
  • 1 mazzo di bietole
  • 2 cucchiai abbondanti di Parmigiano Reggiano
  • sale e pepe q.b
  • bicarbonato (la punta di un cucchiaino da caffé)
  • curry

PROCEDIMENTO

Pulite la bietola, tagliatela grossolanamente. Sbucciate le patate e tagliatele a piccoli cubetti. Sbollentate entrambe in acqua bollente per 5/6 minuti. Scolate e lasciate raffreddare.

In una ciotola capiente sbattete le uova, aggiungete sale, pepe, curry, bicarbonato (per rendere la vostra frittata più soffice e alta) e infine incorporate le verdure. Mescolate per ottenere un composto omogeneo e versate in una pirofila ricoperta con carta forno. Infornate a 180° per una ventina di minuti.

La frittata si conserva in frigorifero per 2/3 giorni.


PREPARAZIONE: 15 minuti – COTTURA: 20 minuti – DIFFICOLTÀ: bassa – SPESA: 4 euro