PAN DI NATALE

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONCORSO NATALE A CASA MIA – La tua ricetta in un E-book, organizzato da LIBRICETTE.eu e CibusHD

Pan di Natale: basta il nome per capire che stiamo parlando di una specialità tipicamente natalizia. Un dolce antico, tipico della tradizione contadina emiliana, che si tramanda di generazione in generazione e che, insieme a tortellini e cotechino, crea quel concentrato di sostanza, gusto e calorie immancabile sulla tavola il giorno di Natale. È molto difficile trovare una ricetta unica: ogni famiglia, ogni casa ha la sua. Quella che trovate qui mi è stata tramandata da Graziella, cugina di mio padre, che per lunghi anni ha venduto questa prelibatezza nella piccola bottega a gestione familiare in provincia di Ferrara. Da diverso tempo ormai ha chiuso l’attività ma questa sua leccornia continua a “vivere” ogni Natale nella mia cucina e sulle tavole di tanti amici a cui scelgo di darla in regalo. Si tratta di una preparazione che nel tempo si è raffinata. Una volta gli ingredienti erano decisamente meno ricchi e le quantità variavano a seconda della disponibilità degli stessi. In questa versione per esempio trovate il liquore e il miele utilizzati per lucidare e insaporire il dolce a fine cottura, mentre in passato si utilizzava soltanto la saba, sciroppo denso e profumato che si ottiene dalla cottura del mosto d’uva fresco. In tempi di povertà il Pan di Natale era cibo di lusso e, anche se oggi in molti siamo abituati a una maggiore abbondanza, per me lo è tuttora e mi considero davvero molto fortunata a essere depositaria della ricetta e poter un giorno tramandare questa tradizione ai miei figli e nipoti.


INGREDIENTI (per 4 stampi da 18 cm di diametro):

  • 500 g di farina tipo 00
  • 150 g di canditi (ciliegine rosse e verdi)
  • 150 g di marmellata di prugne
  • 50 g di cacao zuccherato
  • 50 g di cacao amaro
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 200 g di uva sultanina
  • 50 g di mandorle pelate
  • 200 g di fichi secchi
  • 250 g di zucchero
  • 100 g di margarina
  • 100 g di arachidi (sgusciate)
  • 100 g di noci (sgusciate)
  • 5 uova
  • latte q.b.
  • 2 bustine di lievito vanigliato per dolci
  • liquore di mandorla amara e miele q.b.

Per la decorazione: ciliegine rosse e verdi, frutta varia candita intera


PROCEDIMENTO

Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete la farina, la margarina a temperatura ambiente e il latte per stemperare il composto. Incorporate nell’ordine: cacao e lievito precedentemente miscelati, marmellata, canditi tagliati a metà, cioccolato fondente, uva sultanina, fichi secchi a pezzetti, mandorle, arachidi e noci tritate grossolanamente. Impastate bene il tutto e, se il composto dovesse risultare troppo duro, aggiungete un po’ di latte.

Versate il composto negli stampi da voi scelti in grandezze e forme diverse, riempiendoli per non più di due terzi. Decorate con frutta candita a piacere.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti (il tempo di cottura dipende dalla grandezza dello stampo). A cottura ultimata lasciate intiepidire. Bagnate con il liquore di mandorla amara e spennellate con il miele per lucidare i dolcetti.