PETTO D’ANATRA CON RIDUZIONE AL TEROLDEGO

ANATRA PIXIR

Rieccomi finalmente dopo diversi giorni di assenza dal blog dovuti ad un frenetico rientro al lavoro che mi ha allontanato per un po’ dai fornelli. Oggi vi propongo un piatto chic con il quale ho conquistato 4 amici dai palati molto raffinati. Protagonista il petto d’anatra… Pregiato, succoso e mooolto gustoso però… c’è un però: basta sbagliare i tempi di cottura per rendere la carne stopposa e rovinarne tutta la bontà.  L’ansia da prestazione era alta ma ho superato la prova a pieni voti e, anche se mi piace sperimentare e variare in cucina, ho la netta impressione che questa sarà una di quelle ricette che riproporrò in loop… visto che di inviti sospesi ne ho ancora parecchi 🙂 . Quella che vedete sullo sfondo? Una fresca insalatina con julienne di cavolo viola, cubetti di mela verde e vinagrette al bergamotto e pepe rosa che gioca un ruolo fondamentale contrastando con croccantezza e acidità la morbidezza della carne e la dolcezza della salsa.


INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 2 petti d’anatra
  • 1 noce di burro
  • 1 cucchiaio raso di farina
  • 200 ml di Teroldego
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di miele d’acacia o millefiori

PROCEDIMENTO

Per prima cosa incidete la pelle dell’anatra praticando dei tagli trasversali. Scaldate molto bene  una padella antiaderente , adagiatevi i petti dalla parte della pelle e rosolate in modo che il grasso si sciolga bene. Mettete da parte il grasso sciolto e continuate la rosolatura dall’altro lato.

Trasferite i petti su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 200°. I tempi di cottura variano a seconda della dimensione dei petti. Io consiglio di non superare mai i 7/8 minuti in forno.  La carne deve essere rosa e la pelle croccante. Il sale va eventualmente aggiunto soltanto a fine cottura.

Lasciate riposare i petti per qualche minuti avvolgendoli nella carta stagnola poi procedete a tagliarli dividendo le fette nei piatti da portata e accompagnandole con la riduzione al Teroldego, da preparare come segue.

Fate sciogliere il burro in un tegame a fuoco bassissimo. Aggiungete un cucchiaio raso di farina e cuocete per 2/3 minuti a fuoco medio mescolando in modo da amalgare il tutto ed evitare la formazione di grumi. Togliete il tegame dal fuoco, aggiungete vino, miele, sale, mescolate e riportate sul fuoco procedendo con la cottura per altri 3/4 minuti finchè l’alcool non sarà evaporato e la salsa avrà raggiunto la densità ideale.


PREPARAZIONE: 10 minuti – COTTURA: 15 minuti – DIFFICOLTÀ: media